Come si utilizza un defibrillatore automatico?


La nostra Associazione ha ottenuto, dalla Regione Toscana, l’accreditamento per effettuare corsi riconosciuti per l’utilizzo dei Defibrillatori Automatici Esterni – DAE.

Se hai una società sportiva, una attività pubblica o vuoi solamente imparare ed essere formalmente autorizzato ad usare questo strumento salvavita, che si trova ormai ovunque nelle nostre città, contattaci.

I nostri operatori ti daranno tutte le informazioni necessarie e potrai prenotare il tuo corso per diventare operatore DAE.

Il DAE è uno strumento salvavita molto semplice da usare, ma deve essere abbinato a una rianimazione cardiopolmonare corretta ed efficace e deve utilizzato seguendo delle norme di sicurezza importanti per poter essere davvero di aiuto.

Perché è importante saper usare fare una rianimazione cardiopolmonare e sapere usare un DAE?

Quando il cuore di una persona smette di funzionare non c’è tempo da perdere, occorre avvisare il 118 per farsi inviare i soccorsi e iniziare a svolgere le manovre di rianimazione.

Già dopo 8 – 10 minuti di assenza di circolo sanguigno, il cervello subisce dei danni che non gli permetterebbero di funzionare correttamente, anche se il cuore tornasse a battere.

Per questo è fondamentale eseguire le manovre di rianimazione cardiopolmonare (il massaggio cardiaco) fin da subito.

Se poi nelle vicinanze fosse disponibile un DAE è importante utilizzarlo prontamente. Ogni minuto che passa dal momento dell’arresto cardiaco, abbassa del 10% le possibilità che la scarica sia efficace.


I riferimenti normativi riguardo all’utilizzo dei DAE

Legge 3 aprile 2001, n. 120

“Utilizzo dei defibrillatori semiautomatici in ambiente extraospedaliero”

pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 14 aprile 2001

Art. 1.

1. È consentito l’uso del defibrillatore semiautomatico in sede extraospedaliera anche al personale sanitario non medico, nonché al personale non sanitario che abbia ricevuto una formazione specifica nelle attività di rianimazione cardio-polmonare.

2. Le regioni e le province autonome disciplinano il rilascio da parte delle aziende sanitarie locali e delle aziende ospedaliere dell’autorizzazione all’utilizzo extraospedaliero dei defibrillatori da parte del personale di cui al comma 1, nell’ambito del sistema di emergenza 118 competente per territorio o, laddove non ancora attivato, sotto la responsabilità dell’azienda unità sanitaria locale o dell’azienda ospedaliera di competenza, sulla base dei criteri indicati dalle linee guida adottate dal Ministro della sanità, con proprio decreto, entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge.

Leggi successive:

Decreto Balduzzi sulla obbligatorietà dei DAE in ambienti sportivi


Contatto telefonico


Contatto mail

* campo obbligatorio