Un saluto ad Alessandro Moni


Questa sera, Sabato 22 Aprile, è venuto a mancare Alessandro Moni, uno dei pilastri della Protezione Civile ANPAS, che ha ricoperto per anni il ruolo di Responsabile Operativo a livello Regionale e Nazionale.

Tantissimi gli scenari in cui, con la sua esperienza, ha guidato i Volontari impegnati nelle maggiori calamità nazionali e internazionali, partendo dal terremoto dell’Irpina, alla Missione Arcobaleno in Albania, fino ai giorni nostri quando, anche se lontano dagli scenari operativi a causa della sua malattia, non ha mai fatto mancare il suo supporto e la sua esperienza. 

Fiorentino, ma molto legato a Pisa, ha portato sul nostro litorale il servizio di Antincendio Boschivo.


Nella foto qui sotto, nel Settembre 2014, in occasione delle Giornate della Protezione Civile, il Comune di Pisa, alla presenza del capo del Dipartimento di Protezione Civile, il prefetto Franco Gabrielli, ha voluto premiarlo per il suo impegno di tanti anni.

La Pubblica Assistenza e tutti i Volontari di Protezione Civile e Antincendio Boschivo si stringono attorno alla famiglia.


IL COMUNICATO DI ANPAS TOSCANA

Nella notte di sabato, ci ha lasciato Sandro Moni, storica figura di Anpas e del volontariato toscano e nazionale. Il presidente Attilio Farnesi, la direzione e il consiglio regionale di Anpas Toscana, le associazioni e tutti i volontari si stringono commossi alla moglie Monica e a tutti i familiari.

Sandro è stato negli anni una figura di spicco e di riferimento per tutto l’universo del volontariato toscano e nazionale, da sempre alla guida della Protezione Civile nazionale e regionale per la quale ha coordinato le principali emergenze in Italia e all’estero: dal terremoto dell’Irpinia, a Stazzema. Dall’Albania, l’Aquila, all’Emilia e in molti altri luoghi. Dovunque i volontari siano stati chiamati a intervenire lui ha prestato la sua opera e ha messo a disposizione la sua decennale esperienza. «Perdiamo un amico e una figura di riferimento apprezzata dai massimi livelli istituzionali, così come da tutti i volontari – ha commentato il presidente di Anpas Toscana, Attilio Farnesi – . È un grave lutto per Anpas e per tutto il mondo del volontariato. In questo momento vogliamo ringraziarlo ancora una volta per il tempo, la passione e la dedizione che ha messo nell’aiutare gli altri e nel coordinare interventi impegnativi in alcuni degli scenari più drammatici che hanno visto impegnata la Protezione civile».

I FUNERALI

I funerali si terranno alle 10 di martedì 25 aprile presso la chiesa di Santa Maria Ausiliatrice in via Baracchini a Novoli (Firenze). Il concentramento dei volontari (è consigliata la divisa associativa) è fissato alle 9,30 in chiesa. Le associazioni sono invitate a portare il labaro in segno di rispetto e rappresentanza.

Per tutta la giornata di oggi, domenica 23 e domani lunedì 24 le spoglie mortali di Sandro Moni resteranno esposte presso la sede Anpas di via Pio Fedi 46 a Firenze

Per i telegrammi di condoglianze, l’indirizzo è Alessandro Moni, via Morlacchi 20, 50127 Firenze.

Per volontà della famiglia, non fiori ma donazioni di solidarietà al conto corrente del comitato regionale toscano Anpas IBAN: IT 67 C 08425 02804 000031165186 con la causale ‘In memoria di Sandro’. La famiglia disporrà delle donazioni destinandole a scopo benefico secondo la sua volontà.


Una foto delle esequie, con i tanti Volontari intervenuti per rendere omaggio a Sandro.