I nostri Volontari sui luoghi del sisma: Villa di Montalto


Una nuova settimana è passata per i nostri Volontari impiegati nel prestare aiuto alle persone colpite dal sisma del Centro Italia. Sono ormai decine i Volontari che hanno prestato servizio prima ad Amatrice ed ora nei campi base Anpas di Norcia e Tolentino. Ma questa emergenza, per la sua complessità, necessità di un modello di accoglienza diverso e, dopo l’esperienza di Castelsantangelo sul Nera, di nuovo i nostri Volontari sono stati impegnati nei piccoli centri montani del Parco dei Monti Sibillini.

Questo contingente di volontari, rientrato sabato 10 Dicembre, ha visto impegnati quattro volontari dalla Pubblica Assistenza di Pisa, verso i campi gestiti da ANPAS. Una Volontaria era stata assegnata al campo di Norcia, mentre altri tre hanno proseguito per Villa di Montalto, una frazione del Comune di Cessapalombo, a 510 metri s.l.m., che vedeva circa 60 persone costrette a vivere in comunità in un piccolo campo, composto da due tende del Dipartimento e da alcuni container in cui erano forniti i servizi igienici, la lavanderia e la mensa. I nostri tre volontari, assieme ad altri tre della Croce Rossa, hanno aiutato la popolazione gestendo quanto necessario a portare avanti il campo.

A poco più di un mese dalla scossa, i nostri Volontari hanno vissuto una settimana importante per questa piccola frazione. Infatti, durante la settimana più di metà delle persone, a seguito delle verifiche tecniche delle proprie abitazioni, hanno potuto tornare nelle proprie case mentre la rimanente parte, che continua a dormire in tenda, sta vedendo la costruzione di una serie di soluzioni abitative allestite dalla Protezione Civile della Regione Friuli al posto di una delle due tende da comunità.


“E’ ancora forte la paura del sisma che queste persone stanno vivendo” ci racconta Paul, un nostro Volontario al suo ritorno a Pisa. “Molte case sono tornate agibili ma queste persone, che comunque stanno vivendo la loro quotidianità precedente al sisma, hanno paura di tornare nelle abitazioni. E’ stata una settimana impegnativa per noi e un’esperienza diversa rispetto ai campi a cui siamo abituati, più grandi e strutturati. Ma il rapporto tra noi e questa comunità è stato ancora più forte.”

Sabato, al cambio contingente, i nostri Volontari hanno tardato la loro partenza da Villa di Montalto per poter rimanere ed assistere alla piccola cerimonia di fine costruzione degli spazi provvisori di comunità realizzati. Un momento di festa per la comunità e per loro.

L’impegno dei Volontari della Pubblica Assistenza Società Riunite·Pisa nelle zone del sisma e ovunque ce ne sia bisogno, è per l’Associazione motivo di orgoglio. Ancor di più quando i nostri Volontari vengono ringraziati per quanto fatto.



Segnaliamo un articolo della Protezione Civile della Regione Friuli, che ha citato e ringraziato i nostri Volontari per la collaborazione mostrata in questa occasione.