MIGLIARINO – Rischio diabete: quale stile di vita?


La sezione di Migliarino Pisano della Pubblica Assistenza S.R. di Pisa, in sinergia con l’ASBUC di Migliarino,
altra realtà sociale del territorio, vuole iniziare un percorso d’informazione ai cittadini per cercare di
prevenire, per quanto possibile, il sopraggiungere di alcune malattie o comunque portare a conoscenza di
quelli che sono i comportamenti negativi che possono favorire l’insorgere di una patologia.

La prevenzione è un complesso di misure di protezione da adottare per impedire o contenere il manifestarsi
di un qualcosa di poco gradito, in poche parole significa arrivare prima. Per arrivare prima è necessario
sapere, conoscere i rischi e le relative conseguenze.

E per sapere dobbiamo affidarci a quelle figure che hanno competenze specifiche e che possono aiutarci con
consigli, indicazioni e prescrizioni in relazione al sesso, all’età, alla familiarità, alla genetica.

Questo percorso inizierà trattando un argomento molto importante per la salute ed il benessere delle
persone: il diabete, patologia molto diffusa ed in costante aumento.
La malattia spesso si complica con la comparsa di danno d’organo e questo ha un impatto notevole sulla
qualità e la quantità della vita delle persone con diabete. Il danno d’organo tipicamente interessa occhi, reni,
nervi e vasi sanguigni ma in realtà tutte le cellule e tutti i tessuti, organi e apparati soffrono in presenza di
diabete compromettendo il benessere delle persone affette e delle loro famiglie.

L’aumento del fenomeno
dell’obesità, anche in età giovanile, lo stile di vita sempre più sedentario e la predisposizione familiare sono
degli elementi che ci hanno condotto a sottoporvi dei suggerimenti per prevenire questa malattia o limitarne
i danni.

Ci aiuteranno in questo cammino il dott. Paolo Stefani, medico di medicina generale e la dott.ssa Manuela Petri, biologa nutrizionista, sabato 11 maggio 2019 alle ore 17 nell’auditorium dell’ASBUC in via Salvo D’Acquisto 1 a Migliarino Pisano.

I partecipanti potranno interagire con i relatori proprio per concretizzare lo scopo dell’iniziativa: informare e
informarsi.

Al termine dell’incontro verrà offerto un aperitivo.