REPUBBLICHE MARINARE – Il gemellaggio della Pubbliche Assistenze


A Palazzo Ducale si rinnova il Gemellaggio delle Anpas delle Repubbliche Marinare

 Venezia, 01 giugno 2019. La Regata delle Repubbliche Marinare non è solo competizione sull’acqua, ma l’occasione per creare legami profondi e proficui tra le quattro città che rappresentano la tradizione marinara d’Italia. Lo ha dimostrato stamani il rinnovato gemellaggio – nato ad Amalfi nel 2016 – fra le Pubbliche Assistenze di Pisa, Amalfi, Genova e Veneziadurante una cerimonia nella sala dello Scrutinio di Palazzo Ducale. I rappresentanti istituzionali hanno ringraziato i presidenti delle Pubbliche Assistenze presenti per l’opera di volontariato che svolgono nelle proprie città con impegno quotidiano 

“Il mondo del volontariato anche a Pisa – ha dichiarato il sindaco Michele Conti a Venezia per seguire la Regata delle Repubbliche Marinare – si compone di varie sigle formando un sistema integrato fondamentale per assistere la popolazione in situazioni di emergenza grandi e piccole. Senza di loro noi rappresentanti degli enti locali non saremmo in grado di assolvere alcune funzioni in modo compiuto. Il ringraziamento a tutti loro è davvero sentito: li abbiamo visti di recente all’opera, purtroppo, durante l’incendio del Monte Pisano, li vediamo tutti i giorni nelle nostre strade. Questo gemellaggio è un’occasione di confronto e quindi di crescita per le Pubbliche Assistenze delle nostre città, auspicando quindi che prosegua anche nei prossimi anni”.

Alla cerimonia è intervenuto anche Daniele Vannozzi, Presidente della Pubblica Assistenza di Pisa: “stamani gli amici di Venezia ci hanno fatto provare l’idroambulanza, un mezzo che dà il senso delle difficoltà territoriali in cui noi volontari ci muoviamo quotidianamente. Questo scambio di esperienze ci arricchisce molto e rinsalda il legame fra noi volontari che spesso ci incrociamo in scenari di emergenza in cui abbiamo il tempo di scambiarci soltanto uno sguardo. Quella di stamani è un’occasione per rinnovare l’impegno all’aiuto reciproco, all’essere sempre pronti a partire quando c’è bisogno com’è successo per la tragedia del ponte Morandi quando una nostra squadra è partita da Pisa per allestire a Genova una cucina da campo per dare sostegno e aiuto a volontari e cittadinanza della città ligure”. La cerimonia si è conclusa con uno scambio di doni.

Fonte: Ufficio Stampa – Comune di Pisa


Le immagini dei nostri volontari al Gemellaggio